Archive for dicembre 2010

I miei chilometri..

28 dicembre , 2010

La maggior parte delle persone che conosco sono rimaste molto legate alle proprie origini. E credo che questo valga per gran parte delle persone nel mondo.  Tuttavia spesso diventa più importante il luogo in cui si vive e si lavora, è una questione di condivisione. E si finisce per trovare la persona con cui passare il resto della vita nei dintorni di casa o del lavoro. Mi sono sempre chiesto se questo potesse essere un limite o comunque potesse portare a valutazioni errate. Insomma, se vivessi in un’altra città avrei opportunità diverse, avrei amici diversi, abitudini diverse e una persona diversa da considerare la mia dolce metà. Non saprò mai se la persona che troverò sarà davvero quella giusta per me o se lo sarà solamente perchè non ho fatto abbastanza chilometri. Magari abita in un paese lontanissimo, magari in Sud Africa o in Argentina. Come in molte altre cose l’esperienza conta, anche se è impossibile sapere quanti sono i chilometri da percorrere in giro per il mondo…

Listening: Kings of Leon – Pyro

Annunci

Le Mie Giornate..

16 dicembre , 2010

Ogni persona adulta passa la maggior parte della propria giornata sul posto di lavoro. Io non faccio eccezione. Anzi, con i tempi che corrono, devo ritenermi fortunato ad averne uno, di lavoro. Ho la fortuna di farlo a contatto con molte persone, ognuna con la propria personalità e il proprio ruolo. Persone che fuori dal contesto lavorativo potrei quasi considerare una sorta di amici. Invece, purtroppo, i giorni si trasformano in una vera e propria lotta per la sopravvivenza. Ci sono i più deboli che faticano, arrancano e i più forti che sfruttano l’arroganza e la prepotenza per farsi largo. Forse è giusto che sia così, in una specie di giungla aziendale. Io combatto le mie battaglie quotidiane in modo silenzioso, forse ingenuo, battaglie che passano quasi inosservate. Ho sempre creduto nella forza delle azioni, dei fatti, e poco in quella delle parole, che ritengo solo inutile pubblicità. Preferisco non fare proclami, lavorare in silenzio, dare il meglio di me stesso giorno dopo giorno, con la convinzione che prima o poi tutti gli sforzi saranno ricompensati. Può darsi che la mia non sia la strada più giusta verso il successo, ma ogni sera, quando spengo la luce, riesco ancora a dormire sereno. Mi sento in pace con me stesso.

Listening: Empire of the Sun – We are the People