Archive for maggio 2008

Les Jeux Sont Fait..

30 maggio , 2008

La pioggia ha concesso una pausa. Tutto il lavoro è stato sbrigato in tempo utile e senza intoppi. La valigia è praticamente pronta. Ho già dato da mangiare al finto pesce rosso e la formazione di Hattrick è stata fatta. Sono andato in palestra, ho fatto la doccia e sono bello profumoso. La merda è entrata nel ventilatore potrebbe aggiungere qualcuno. Ora si può partire. Destinazione mare per un weekend di relax in spiaggia tempo permettendo. Una serata è prevista al casinò, a fare miliardi a poker, con la speranza che duri parecchio, in caso contrario è già pronto il piano alternativo (..alcool a bestia per dimenticare..). L’idea originaria prevedeva Las Vegas, idea in seguito ridimensionata su Montecarlo e infine ulteriormente ridotta in Sanremo dopo un’attenta valutazione monetaria. Qua non si bada a spese.

Hrvatska che??…

27 maggio , 2008

Probabilmente andrò in Croazia. Ammetto che la destinazione non è propriamente esaltante ma è comunque un inizio. Motivo del viaggio: lavoro. Chi mi conosce ha trattenuto a fatica la risata, e posso capirli. Nella mia testa ho già ben tre motivi fonte di ansia e sono nell’ordine: l’aereo (non ho mai apprezzato molto pur avendolo già usato e usato), l’albergo (esisterà davvero? cosa farò la sera? tv solo in croato?), e il fatto di essere solo. Insomma non vado in vacanza, avrò delle riunioni, dovrò rispettare degli orari e riuscire a riprendere l’aereo per tornare. E poi che tristezza la sera. Speriamo che le future destinazioni, se mai ci saranno, siano migliori. Come dice la canzone più bella mai sentita in discoteca, scritta dai Royksopp, What else is there !

Auguri vecchio..

25 maggio , 2008

Questa settimana e precisamente mercoledì cade il compleanno di mio padre. A differenza di tanti giovani non ho un rapporto controverso e burrascoso con lui anzi, le vicende della vita ci hanno portato ad avere un rapporto che non oso pensare come “speciale” ma che azzardo invece a definire “particolare”. Come tutti i nati sotto il segno dei gemelli subisce la presenza di una doppia personalità ma è piacevole notare come riesca ad andare d’accordo con entrambe. E’ sempre stato una figura di riferimento per me, un costante esempio da seguire fin da quando ero bambino. Di sicuro la persona più intelligente che conosca (questo non significa poi dimostrarlo spesso) e tra i pochissimi in grado di dirmi la frase giusta al momento giusto. A lui devo molte delle mie passioni o scoperte. E’ bello vedere quante cose ancora mi insegna nell’affrontare la vita di tutti i giorni, le delusioni e le sconfitte, i momenti di tristezza e di sconforto. Momenti e parole che custodisco con gelosia. Auguri.

Saturday..

24 maggio , 2008

La cosa che mi ha colpito di più sono i titoli ai suoi album. Decisamente semplici ma di impatto, che hanno suscitato fin da subito il mio interesse. Lui è Damien Rice, artista irlandese principalmente folk venuto alla ribalta con l’arrivo del nuovo millennio.  Entrambi gli album “O” e “9” sono assolutamente pregevoli e molti dei brani sono stati utilizzati in film come Closer o in serie televisive di successo. E’ stato molto difficile scegliere una canzone da pubblicare, sono tante quelle che apprezzo. Alla fine la scelta è ricaduta su 9 Crimes poichè la sua data di uscita è stata il 20 Novembre, ma consiglio di ascoltarne tante altre come Cannonball, The Blower’s Daughter, Elephant e Cold Water.

Peanuts..

22 maggio , 2008

Oggi mi sento un Charlie Brown..

Rain King..

20 maggio , 2008

Ho sempre subito il fascino della pioggia e delle forze della natura in generale. Fin da piccolo quando si scatenavano i temporali io passavo le ore sul balcone a guardare i lampi e contare i secondi che li separavano dal tuono! Vecchio giochino insegnatomi da mio nonno. Saranno magari le origini non proprio piemontesi o l’estate passata in Scozia ma ancora oggi in ogni giornata di pioggia scatta qualcosa di estremamente poetico in me. Sono contro gli ombrelli e a favore della pioggia nei capelli, adoro camminare sotto l’acqua nelle giornate estive o primaverili. Vedere le gocce d’acqua sui vetri e sentire l’odore dell’asfalto alle prime gocce. Questo potrebbe spiegare perchè scrivo invece di lavorare, lo so, mi sono posto anche io il dilemma. Ripensavo a quanti artisti hanno riservato alla pioggia un ruolo importante nelle loro creazioni e così mi vengono in mente brani come I’ll take the rain, capolavoro dei REM , Kiss the rain – Billy Myers e ancora Rain King dei Counting Crows. Ho apprezzato La danza della pioggia di Raf, impossibile dimenticare November Rain dei Guns ‘N Roses, Piove dei Timoria e Over the Rainbow di Ella Fitzgerald. Alla fine mi sento un po’ artista anche io..

Hold On Hope

14 maggio , 2008

…I want to hold you…
…Protect you from all of the things I’ve already endured…

…I want to show you…
…Show you all the things that this life has in store for you…

…I’ll always love you…

By Your Side..

12 maggio , 2008

If only you could see into me

oh when you’re cold
i’ll be there to hold you tight to me
when you’re on the outside baby and you can`t get in
i will show you, you’re so much better than you know
when you’re lost and you’re alone and you can’t get back again
i will find you darling, i will bring you home

and if you want to cry
i am here to dry your eyes
and in no time you’ll be fine.

E domani si replica “Un martedì da leoni“..magari un po’ meno leoni..pizza e Hard Cafè per il dopo cena..

Fiera di qui, Fiera di la..

11 maggio , 2008

Ieri giornata dedicata alla cultura. Naaa.. tanto non ci crede nessuno smettiamola. Ho deciso di andare alla Fiera del Libro a salutare un po’ di vecchi colleghi e amici. E devo dire che è stato molto carino notare comunque a distanza di un anno la reazione di gioia di tante persone nel vedersi. Bello scoprire di aver lasciato un buon ricordo (l’ingresso e il pranzo gratis non possono passare inosservati.. ) e scoprire che comunque si era fatto un buon lavoro negli anni precedenti. Era tempo che non parlavo con così tante persone.. alla fine sono tornato a casa quasi sfinito! Altra nota positiva la serata totalmente alcolica conquistata per sabato prossimo nel capoluogo piemontese..complice la maledizione di Alpi365. In serata apericena con Ilaria e a letto presto. Oggi giornata di relax e vedremo che ci porta la prossima settimana.. Buona domenica a tutti!

Un Martedì da leoni..

8 maggio , 2008

Ho ceduto. Sono sempre stato contrario al ristorante giapponese dopo aver provato l’esperienza Sushi. E invece sono stato costretto a ricredermi. Ho mangiato e soprattutto bevuto più che degnamente. L’inconveniente più grande con le bacchette. Ringrazio ancora la cameriera che, dopo un’ora di sguardi intensi tra me e il mio risotto, probabilmente impietosita mi ha portato una forchetta. Serata assolutamente piacevole, anche se dopo l’aperitivo ero già praticamente steso, il fisico ormai mi ha abbandonato al mio destino ( tecnicamente sono iscritto in palestra, divertare meno secco è però tutta un’altra storia ma sono fiducioso e ci riuscirò). Il vino durante il pasto e il post-cena decisamente alcolico (il Cognac va preso indubbiamente in dose minore) passato all’Hard cafè hanno chiuso il cerchio e fatto il resto. Diciamo che il mattino seguente non ero esattamente brillante in ufficio.. In ogni caso credo che il tutto verrà ripetuto, se non altro per non perdere il vizio e far invecchiare un po’ il fegato..